Segnali di Vita
 
 
Gemme di saggezza. Spazio di riflessione e intuizioni sull'esistenza: detti, poemi, discorsi, racconti...
 
...il mio corpo esiste soltanto in rapporto a questo universo, e di fatto sto attaccato ad esso e ne dipendo come la foglia sull'albero. Mi sento tagliato fuori solo perché sono scisso dentro di me, perché cerco di dividermi dai miei sentimenti e dalle sensazioni. Perciò' essi mi sembrano estranei. Ma se sono consapevole dell'irrealtà di questa divisione l'universo non mi sembra più' estraneo. Giacché io sono ciò' che conosco; ciò' che conosco è io. La sensazione di una casa al di là della strada o di una stella nello spazio esterno non è meno io di un prurito alla pianta del piede o di una idea nella mia testa. In un altro senso io sono anche ciò' che non conosco. Non sono consapevole della mia mente in quanto mente. Esattamente allo stesso modo non sono consapevole della casa al di là della strada come di qualcosa di separato dalla mia sensazione di essa. Conosco la mia mente come pensieri e sentimenti, e conosco la casa come sensazioni... Che vi sia un sole separato dalla sensazione che ne ho, è un'inferenza. E siccome ... sono le mie sensazioni - devo inferire che il mio corpo e il mondo formano un unico processo...

... non abbiamo una sensazione del cielo, ma quella sensazione siamo noi.

Alan Watts

 

Puoi cliccare ovunque nella galassia per ottenere una gemma:
 
 
 
 
Ricerca personalizzata
 
 

Segnali di Vita